IMG_20151215_183852
LIQUORI-1
LIQUORI-2
LIQUORI-3
LIQUORI-4

LIQUORE NOCINO

ORIGINI E TRADIZIONI
Le origini del liquore sono incerte.
Si sa che esistono versioni di liquore di noci in molti paesi europei, dall'Italia, agli Urali, all'Inghilterra.
Documenti romani antichi riportano che i Picti, cioè i Britanni, si radunassero nella notte di mezza estate e bevessero da uno stesso calice uno scuro liquore di noce.
Successive fonti riportano che tra i francesi era in uso un liqueur de brou de noix o ratafià di mallo; probabilmente dalla Francia fece il suo ingresso in Italia.
Il noce mantiene da sempre un alone di leggenda, legato alla presenza di streghe e incantesimi; tradizionalmente, infatti, le noci erano raccolte nella notte di San Giovanni dalla donna più esperta che, salita sull'albero a piedi scalzi, staccava solo le noci migliori a mano e senza intaccarne la buccia.
Lasciate alla rugiada notturna per l'intera nottata, si mettevano in infusione il giorno dopo.
La loro preparazione terminava la vigilia di Ognissanti, cioè la notte di Halloween.
Nella raccolta la tradizione chiede di non usare attrezzi di ferro; il metallo, infatti, intacca le proprietà delle piante officinali.
Il tradizionale liquore Nocino, preparato con le noci raccolte durante la notte di San Giovanni, racchiude centinaia di migliaia di anni di storia e di magico e stregato mistero. La Notte di San Giovanni, tra il 23 e il 24 Giugno, cade nel solstizio d'estate, periodo legato ad una serie di riti magici, credenze ed usi popolari, celebrazioni iniziatiche e rituali propiziatori. Sono moltissimi i paesi che ogni anno celebrano questa notte con i “fuochi” di celtica memoria. È una notte in cui il mondo naturale e soprannaturale si compenetrano ed accadono “cose strane”, come narra Shakespeare nel “Sogno di una notte di mezza estate”. È un giorno legato alla figura femminile, al matrimonio e alla fertilità: dalla credenza dello sposalizio del sole con la luna, alle tradizioni che vogliono che le fanciulle raccolgano erbe con cui preparare filtri d’amore, fino alla figura delle streghe…tradizione medioevale vuole che tutte le streghe volassero nel cielo per radunarsi sotto il noce.

CONSIGLI
Questo liquore, chiamato dalle antiche tradizioni "Estratto di Rugiada Magica”, è indicato come conclusione dei pasti per le sue proprietà digestive, nonché come liquore da meditazione sorseggiato freddo.
L'eventuale presenza di sedimento sul fondo della bottiglia è indice di genuinità.

Confezione Standard: 500 ml
Prezzo al Pubblico: 15,00 Euro

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul suo dispositivo. Legge sui Cookies